Un artista straordinario: Gigi Proietti✍

Il 2 novembre 2020, giorno del suo ottantesimo compleanno, muore a Roma, sua città natale, Gigi Proietti.

Il 5 novembre, giorno del suo funerale, viene proclamato il lutto cittadino e il funerale è trasmesso in diretta sul maggiore canale televisivo italiano.

Ma chi era Gigi Proietti? A cosa è dovuta tutta questa venerazione?

Ecco cosa ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per commemorarlo:

È con grande dolore che ho appreso la notizia della scomparsa, nel giorno dell’ottantesimo compleanno, di Gigi Proietti. Attore poliedrico e versatile, regista, organizzatore, doppiatore, maestro di generazioni di attori, erede naturale di Ettore Petrolini, era l’espressione genuina dello spirito romanesco. Alla grande cultura, alla capacità espressiva eccezionale, frutto di un intenso lavoro su se stesso, univa una simpatia travolgente e una bonomia naturale, che ne avevano fatto il beniamino del pubblico di ogni età. Desidero ricordarlo anche come intellettuale lucido e appassionato, sempre attento e sensibile alle istanze delle fasce più deboli e al rinnovamento della società”.“

Gigi Proietti era un artista nel senso più completo del termine. Un attore di teatro capace di recitare Shakespeare e Kean, un performer capace di portare centinaia di migliaia di spettatori a vedere un suo spettacolo dove teneva da solo la scena facendoli ridere e piangere, un cantante dotato di una voce meravigliosa, un interprete di serie televisive che avevano milioni di telespettatori, un autore di poesie e sonetti che declamava con la sua voce inconfondibile. Voce che ha prestato a grandi star del cinema per doppiare i loro film.  Ma non è tutto. Ha creato una scuola da cui sono usciti almeno due generazioni di attori e ha fondato tre teatri.

Ha detto un’attrice, sua collega: “Quando Gigi entrava in scena succedeva uno strano fenomeno, sembrava che tutti gli altri attori sul palcoscenico non ci fossero più, sembrava ci fosse solo lui…”

Gigi Proietti è nato a Roma ed è morto a Roma. Un romano autentico, con un talento enorme.

Attività

VERBI, INDICATIVO PASSATO PROSSIMO, IMPERFETTO E TRAPASSATO

Livello intermedio

CLICCA QUI per scaricare e stampare l’attività relativa all’articolo

Potrebbero interessarti anche...